Coronavirus in Antartide: tra ghiacciai e pinguini

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: go

L’attuale situazione di incertezza politica e sociale causata dalla pandemia Coronavirus ha colto alla sprovvista tutti. Nel giro di pochi giorni tutti i Paesi hanno deciso di chiudere confini e frontiere. Tra i viaggiatori bloccati in giro per il mondo c’è anche l’autrice di Lonely Planet Edwina Hart. La sua storia ha davvero dell’incredibile. Al largo delle coste cilene, vicino all’Antartide, una volta aumentati i casi Coronavirus, non ha più potuto attraccare sulla terra ferma. Costretta a rimanere al largo.
Una vera e propria quarantena con i pinguini.

La curiosa situazione porta con sé inaspettati aspetti positivi. La quarantena in una lussuosa nave da crociera norvegese ti permette attività e lussi che non potresti avere a casa. Restare isolati in una nave da crociera non è poi così male. Hai la possibilità di isolarti dal mondo circostante ed entrare a contatto con la natura in una maniera totalmente amplificata.
Ovviamente avere la terra ferma così vicina, ma non raggiungibile, è l’aspetto negativo della situazione.

Coronavirus in Antartide: tra ghiacciai e pinguini
 
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

» «

Hai delle domande su Coronavirus in Antartide: tra ghiacciai e pinguini? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento