Cosa vedere a Panarea

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: go

Panarea è la più piccola e la più antica delle Isole Eolie: con una superficie di 3,4 km quadrati misura, da punta all’altra, circa 2,5 km, che si possono percorrere a piedi o con i taxi elettrici, anche se la soluzione migliore è affittare una barca o un gommone per poter visitare anche le incantevoli calette nascoste tra gli scogli, diversamente irraggiungibili. Gli unici mezzi di trasporto disponibili per approdare sull’isola sono l’aliscafo o la nave, che partono dai porti di Milazzo (il più servito), Napoli, Reggio Calabria, Messina e Palermo.
A causa delle sue ridotte dimensioni, Panarea non dispone di moltissimi luoghi da visitare, tuttavia i tre centri abitati offrono tutto quello di cui c’è bisogno durante una vacanza e garantiscono un’adeguata vita sociale e di intrattenimento notturno (per i nottambuli ed i festaioli il consiglio è di visitare almeno una notte la discoteca “Raya” o di tirare mattina sul “Rhum e pera” la barca a vela che dalle 15.00 in poi dispensa drink e musica a giovani e meno giovani). La contrada “San Pietro” accoglie il porto, la maggior parte degli alberghi, dei ristoranti, dei negozi e dei locali per il divertimento, mentre nella parte settentrionale dell’isola si trova “Iditella”, da visitare se si vogliono osservare le fumarole, testimonianza della residua attività vulcanica che ha generato l’isola. Da questa parte dell’isola si può anche ammirare, la sera, lo spettacolo offerto dalle esplosioni del vulcano Stromboli. La parte meridionale di Panarea ospita la contrada “Drautto”, con l’unica spiaggia di sabbia dell’isola – cala Zimmari – ed i resti di un villaggio preistorico costituito da una ventina di capanne risalenti all’età del Bronzo, datate XIV° secolo a.C.. Sempre a Drautto si può trascorrere una piacevole giornata in una delle più belle e romantiche baie di tutte le Eolie: Cala Junco. Nel complesso, i paesaggi e gli ambienti naturali marini e terrestri sono ugualmente splendidi in tutta l’isola, caratterizzati dai colori particolarissimi e scuri delle rocce formatesi da antiche eruzioni vulcaniche che contrastano con il verde-azzurro del mare e del cielo. La natura è preservata dal divieto di portare auto sull’isola, con il vantaggio di contribuire ai ritmi rilassati e alle atmosfere romantiche del luogo, ma anche con lo svantaggio di dover faticare non poco con le valige o di dover pagare il servizio di trasporto dei bagagli fino al proprio alloggio. Il costo della vita a Panarea costituisce un non trascurabile e purtroppo irrisolvibile svantaggio: una camera in bassa stagione non costa meno di €90 per notte, un cappuccino arriva a costare €. 3,50 ed un’insalata €. 10,00. Inoltre occorre preventivare una cospicua spesa per il noleggio di una barca che consenta di visitare le baie irraggiungibili a piedi e gli incantevoli isolotti di Lisca Bianca, Dattilo, Basiluzzo e Bottaro, deliziose mete per gite giornaliere all’insegna del mare, del sole e del buon pesce. Se quindi una vacanza a Panarea è sicuramente consigliabile, il suggerimento è di visitarla in bassa stagione, quando sia i prezzi degli alloggi, sia il numero dei turisti presenti sono più contenuti.

Cosa vedere a Panarea
 
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

» «

 

Giudizio positivo Vantaggi: baie irraggiungibili a piedi , immersi nella natura

Giudizio negativo Svantaggi: il costo della vita è esageratamente alta

Giudizio Generale: 0.0

 

Tag: isole eolie panarea viaggiare

Categoria: Mare Vacanze

 

Leggi le Opinioni Scrivi Opinione Leggi Opinioni

Hai delle domande su Cosa vedere a Panarea? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

Nome * Obbligatorio

Email (non verrà pubblicata) * Obbligatoria

Sito Web

 

Giudizio Generale:

 

Giudizio positivo Vantaggio 1

Giudizio positivo Vantaggio 2

Giudizio negativo Svantaggio

Titolo Opinione

Testo Opinione

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento