Matera capitale della cultura: 4 mostre veramente fuori dal comune

basato su 0 Opinioni

Giudizio Generale: 0.0

 

Opinione scritta da: go

Matera del passato e Matera che sarà: quattro mostre
Il 19 gennaio 2019 è stata inaugurata la prima di quattro grandi mostre che segneranno il percorso che vede Matera protagonista della cultura nell’anno 2019:

Ars escavandi – città rupestri nel mondo a cura dell’architetto Pietro Laureano. Questa mostra vuole prendere spunto dagli ipogei, cioé dai sotterranei del passato per arricchire le città del futuro. Gli ipogei di Matera come modello di bioarchitettura futura.

La seconda mostra, che sarà inaugurata il 21 giugno, ha per argomento il rinascimento visto da sud e con più di 180 opere racconta come il Mediterraneo fu protagonista della storia e dell’arte del periodo rinascimentale.

La terza mostra ha un nome affascinante per chi è innamorato dei numeri e della matematica ed è tenuto da Piergiorgio Odiffredi. Si tratta di Poetica dei numeri primi che racconta, anche attraverso spettacoli di matematica e magia, come da Pitagora in poi le equazioni abbiano cambiato il nostro modo di vivere e di pensare. In questa mostra non mancheranno percorsi legati all’arte di maestri come Escher.

La quarta e ultima mostra “Stratigrafie. Osservatorio dell’Antropocene” è curata da un fotografo e film maker e indaga su come nella nostra era geologica l’uomo sia protagonista dei cambiamenti climatici.

Vantaggi delle 4 mostre: rendono interessanti argomenti che normalmente potrebbero essere percepiti come “pesanti” dai non addetti ai lavori e dai non appassionati. Avvicinano anche i giovani alla matematica alla quale tolgono la patina accademica.

Svantaggi: quattro mostre sono troppo poche.

Matera capitale della cultura: 4 mostre veramente fuori dal comune
 
Leggi Opinioni   Scrivi Opinione

 

» «

Hai delle domande su Matera capitale della cultura: 4 mostre veramente fuori dal comune? Chiedi alla nostra Community.

 

La Tua Opinione Conta! Lascia un commento.

 Opinioni degli Utenti

Nessun Commento